come pulire la piscina

Dopo l’inverno è indispensabile pulire la piscina da fogliame e batteri accumulati durante il periodo di inutilizzo.

La pulizia deve essere effettuata in modo accurato, da cima a fondo, onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Molte persone preferiscono affidarsi ad una ditta di pulizie, tuttavia è un’operazione fai da te, che puoi fare in autonomia.

Prima di tutto è consigliato cambiare completamente l'acqua della piscina almeno una volta all'anno, preferibilmente qualche giorno prima di metterla in funzione per l’estate.

Se la tua piscina non ha uno scarico, è necessario svuotarla con una pompa a immersione, come quelle che trovi nel nostro store online.

Una volta riempita la piscina, controlla il ph dell’acqua con uno dei nostri test - quello ideale è compreso tra 7.1 e 7.4, leggermente basico - per evitare l’utilizzo eccessivo di cloro.

Pulire la piscina: trattamento dell’acqua

Fare il trattamento dell’acqua della piscina è fondamentale per mantenerla davvero pulita e igienizzata.

Esistono due fasi, il trattamento iniziale e quello di manutenzione.

Il trattamento dell’acqua iniziale comprende questi passaggi:

  • Analisi e controllo del pH e del cloro, del quale ti abbiamo appena accennato, utilizzando un kit specifico;
  • Abbassare il pH della piscina se il valore è superiore a 7.6, quindi basico, per evitare lo sviluppo di flora batterica oppure aumentarlo se è inferiore a 7.0;
  • Disinfettare con il cloro dopo aver stabilizzato il pH, cercando di mantenere il tasso di cloro libero oscillante fra 0,6- 1,5 ppm per una garanzia di igienicità;
  • Trattamento antialghe per prevenire la formazione delle alghe, puoi utilizzare il prodotto del nostro store;
  • Trattamento di flocculazione, in modo che i residui inquinanti presenti nell’acqua si condensino e vengano trattenuti dal filtro. Prova il nostro flocculante per piscine, che trovi qui.

Il trattamento di manutenzione dell’acqua della piscina, consiste in:

  • Controllo e regolazione del pH, in linea di massima una volta a settimana;
  • Prevenzione ed eliminazione delle alghe.

Pulire la piscina: bordi e fondo

Prima di riempire la piscina, devi pulire accuratamente bordi e fondo.

Per effettuare questa operazione, indossa scarpe con suola morbida per non danneggiare la pellicola protettiva del fondale.

Controlla se per caso rilevi punti scheggiati, danneggiati o con presenza di ruggine oppure, in caso di piscine gonfiabili, se necessitano di toppe di riparazione.

Nel nostro store online, trovi una selezione di prodotti per riparare le piscine.

Per la pulizia del fondo e dei bordi di piscine di piccole dimensioni ti basterà utilizzare un tubo da giardino per rimuovere lo sporco e una spugna morbida per rimuovere la patina oleosa lasciata dall’acqua.

Se la tua è una piscina di grandi dimensioni, allora ti consigliamo di affidarti a un dei nostri aspiratori o a una delle nostre idropulitrici.

Solo attrezzi per lavaggio a umido specifici per la piscina resistono all'umidità e garantiscono una pulizia accurata.

Pulire la piscina: filtri

In linea di massima i filtri della piscina vanno cambiati ogni due anni, ma molto dipende dall’utilizzo e dallo sporco accumulato.

Un filtro usato non ancora da cambiare va pulito accuratamente una volta terminata la stagione invernale.

Nella nostra selezione di filtri per piscina, potrai selezionare quale sia quello più adatto alle tue esigenze.

Se scegli un filtro a sabbia verifica la presenza di depositi di calcare o sporcizia. Per rimuoverli devi:

  • Utilizzare un granulato di cloro solubile;
  • Effettuare il controlavaggio del filtro, spostando la valvola selettrice su questa funzione, che inverte il flusso dell’acqua all’interno del filtro e rimuove particelle bloccate.

Se invece la tua piscina prevede l’uso di filtri a cartucce, per rimuovere sporco e altri contaminanti presenti nell’acqua, dovrai effettuare queste operazioni di pulizia:

  • Rimuovi la cartuccia dall’interno del filtro;
  • Applica uno sgrassatore;
  • Sciacqua tutti i pezzi con un getto d’acqua forte;
  • Controlla la guarnizione sul fondo del contenitore e, se è in buone condizioni, applica un lubrificante a base di silicone;
  • Riponi la cartuccia e chiudi il filtro.

Se ti accorgi che è il momento di sostituire la cartuccia, allora puoi dare un’occhiata alla nostra selezione online.

Pulire la piscina con prodotti chimici

Nonostante tu abbia effettuato tutti i passaggi precedenti, credi che non sia abbastanza?

Allora puoi utilizzare dei prodotti chimici specifici per piscine (li trovi qui), capaci di eliminare alghe, calcare e batteri.

Ti sconsigliamo vivamente di optare per detergenti comuni, perché potrebbero reagire con la pellicola protettiva della vasca, rilasciando sostanze tossiche e rovinandola.

Acquista un detergente specifico per piscine e, seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta, lascialo agire per poi rimuoverlo con il tubo da giardino e la spugna oppure l’idropulitrice.

Terminati tutti i passaggi, riempi la piscina di acqua pulita e goditi il primo bagno della stagione!

PuliziaPulizia piscina