Come realizzare delle pratiche fioriere fai da te

Come realizzare delle pratiche fioriere fai da te

Cari amici di Handy,

realizzare delle fioriere fai da te è un buon punto di partenza per restituire ai propri ambienti esterni il rispetto che meritano! Tutti in questo periodo ci siamo ritrovati a trascorrere molto tempo in casa. Abbiamo riscoperto un luogo sicuro e confortevole, forse fino ad allora vissuto in maniera essenziale, con un continuo rimando al futuro di faccende che sembravano meno urgenti.

Quando l’unico “fuori” che ci era concesso vivere erano giardini, terrazze e balconi ci siamo resi conto di quanto magari fossero, in fondo, un po’ spogli e lasciati a loro stessi. Nel peggiore dei casi diventati angoli per ammassare grandi quantità di roba pur di non trovarsela in casa.

Vediamo in quanti modi possiamo creare una comoda fioriera con le nostre mani dove sistemare piante, fiori o colture. È necessario premettere che per ogni modello che andremo a realizzare dovremo ricordarci di mettere a punto un sistema di ventilazione e drenaggio del terreno.

Fioriere in legno fai da te

Realizzare fioriere in legno fai da te è molto semplice, grazie alla praticità di lavorazione del materiale ed alla bellezza del suo aspetto naturale che si sposa bene con il colore dei fiori e delle foglie in un insieme finale armonioso.

Le fioriere in legno si inseriscono bene in un giardino piccolo o grande che sia, nei perimetri limitati di terrazze e balconi, negli interni di casa come elementi d’arredo. Possono figurare come parte integrante di uno stile rustico o minimal, la cui superficie si presta facilmente ad essere laccata, dipinta o lasciata al naturale a seconda della propria visione estetica. Abbiamo già parlato delle cose da sapere su come verniciare il legno.

Vediamo come realizzare una classica fioriera cubica in listelli di legno, adatta a “mascherare” un vaso oppure come contenitore a sé stante.

  • Prendiamo otto listelli di legno ben squadrati e con il seghetto alternativo tagliamoli in base all’altezza desiderata.
  • Accoppiamo due listelli per volta formando un angolo ad L sui lati lunghi, fissandoli poi con dei chiodi zincati o delle viti sempre zincate, accorgimento che protegge dalla corrosione da umidità.
  • Creiamo adesso le pareti della fioriera unendo due montanti con una serie di listelli inchiodati di traverso sulle ali corte. Tra un listello e l’altro lasciamo un’apertura di pochi millimetri. Ripetiamo poi l’operazione per tutti e quattro i lati della fioriera.
  • Una volta chiuse le pareti, sagomiamo i listelli per il fondale e inchiodiamoli alla struttura.
  • Una volta terminato passiamo due o tre mani di impregnante protettivo per il legno.
  • Foderiamo l’interno con un telo robusto di plastica o nylon incollandolo alle pareti con adesivo vinilico. Ricordiamoci di praticare tre o quattro fori abbastanza larghi sul fondale per far drenare l’acqua.

Fioriere fai da te con bancali

Un discorso a parte meritano le fioriere fai da te con bancali, elementi finiti che grazie alla loro simmetria e modularità possono essere impiegati in decine di modi diversi per produrre mobili fai date come testierelibreriescarpiere e tanto altro.

I pallet sembrano fatti apposta per i balconi e gli esterni che richiedono un’occupazione dello spazio limitata. Possono essere fissati in verticale e fornire ottimi ripiani per fiori a cascatapiante grasse e vasetti di erbe aromatiche

Fioriere in cemento fai da te

Fabbricare fioriere in cemento fai da te ci permette di dare alle nostre creazioni la forma che vogliamo e può essere un’ottima occasione per prendere confidenza con questo tipo di materiale, spesso considerato lontano da un certo tipo di bricolage più alla mano.

In realtà il suo utilizzo è molto accessibile, specialmente per lavori come questi che non hanno a che fare con l’innalzamento di strutture portanti tipiche dell’edilizia. In caso di errore, quindi, non commetteremo danni irreparabili.

Si tratta di impastare in un grosso secchio della polvere di calcestruzzo a presa rapida insieme ad una determinata percentuale d’acqua (in genere riportata sulla confezione) fino alla giusta consistenza. Successivamente andremo a versare l’impasto ancora liquido all’interno di un oggetto che faccia da stampo e aspettare che indurisca.

Per creare un contenitore cavo dovremo procurarci due stampi simili ma di dimensioni diverse, da inserire uno dentro l’altro. Possono essere due vasi di plastica, due cartoni robusti o due armature di legno, l’essenziale è che si tratti di materiali facilmente rimovibili.

Prima di colare il calcestruzzo nello spazio tra i due contenitori, spruzziamo dell’olio lubrificante all’interno di quello grande e all’esterno di quello piccolo per facilitare il distaccamento delle parti. Una volta versato, lasciamo solidificare il cemento per almeno 36 ore o più se necessario.

A lavoro ultimato passiamo alla rifinitura dei bordi della nostra fioriera con una spugnetta abrasiva o una spazzola ruvida.

I manufatti di calcestruzzo hanno il vantaggio della durezza e del peso, inoltre durano una vita. Sono qualità che daranno alle nostre fioriere la giusta stabilità in caso di urti violenti o colpi di vento forte e potremo sistemarle tranquillamente in spazi aperti o passaggi stretti come le scale.

Se la vista del cemento grezzo non risulta piacevole, possiamo divertirci a rivestire la superficie della fioriera con dei ciottoli, fissandoli come fossero un mosaico con colla a caldo adesivi a base di silicone. L’effetto finale è impareggiabile!

In alternativa è possibile procurarsi dei blocchi di calcestruzzo cavi da assemblare tra loro come fossero mattoncini, con già pronto lo spazio destinato ai fiori e alle piantine.

Fioriere fai da te riciclo

Le fioriere fai da te con riciclo seguono la tendenza green degli ultimi anni, recuperando cose vecchie e non più usate per dar loro una seconda vita. Possiamo trasformare in fioriera qualsiasi contenitore riadattato con un tocco di creatività: cassettiere, stivali consunti, scolapasta di metallo, barattoli di vetro, copertoni logori e sanitari sbrecciati.

È un po’ come trasferire all’esterno l’intimità dell’ambiente domestico, magari con un tocco vintage proprio dello stile shabby chic recuperando oggetti coordinati come secchi di latta, innaffiatoi e vecchie biciclette.

Conclusioni

Le fioriere fai da te sono in grado rinnovare il panorama dei nostri ambienti esterni e interni, una dimora per fiori e piante di ogni tipo personalizzata utile e gioiosa per gli occhi.

Handy ci tiene alla buona tenuta del tuo giardino con consiglibuoni suggerimenti e un intero Reparto a tua disposizione, oltre al settore Legno Decorazione per cavalcare l’ispirazione del momento.

Avrai in più tutte le comodità in un unico posto con i nostri servizi dedicati alla progettazione del giardino e al taglio del legno, se deciderai di fare le cose in grande!

Puoi trovare tutto quello di cui hai bisogno presso il nostro punto vendita di Marcianise, Strada Provinciale 335 Uscita A1 direzione Benevento.

Scopri tutti i dettagli e le novità seguendoci sulla pagina Facebook e Instagram.

Per ulteriori informazioni puoi scriverci compilando il form alla pagina contatti

Fai da te